Normative Agriturismo Molise - Agriturismo Agriturismi Normative e Itinerari di Viaggio

Vai ai contenuti

Menu principale:

La regione Molise


La legge che regola l'attività agrituristica della regione Marche è la legge regionale n.3 del 22 marzo 2010.

In Molise le attività agrituristiche comprendono l’ospitalità, la ristorazione e la degustazione di prodotti di produzione propria e anche l’organizzazione di attività didattiche. Per dimostrare il rapporto di connessione tra attività agricola e agrituristica, è obbligatorio presentare un piano aziendale con validità triennale.

Per avviare l’attività agrituristica, bisogna iscriversi all’Elenco regionale degli operatori agrituristici
, indirizzando la domanda di iscrizione al Presidente della Commissione regionale per l’agriturismo, allegando:
-documentazione attestante il possesso dei requisiti di imprenditore agricolo;
-scheda tecnica con la descrizione dettagliata delle caratteristiche dell’azienda e delle attività;
-piano aziendale;
-calcolo delle giornate lavorative;
-prevalenza dell’attività agricola su quella agrituristica.

Dopo l’iscrizione all’Elenco, gli operatori agrituristici devono presentare al Comune di competenza la dichiarazione di inizio attività
, allegando:
-relazione dettagliata delle attività proposte;
-caratteristiche dell’azienda, degli edifici, dei locali e delle aree da adibire ad uso agrituristico;
-capacità ricettiva;
-periodo di apertura ed eventuali periodi di sospensione dell’attività;
-numero delle persone addette e del relativo rapporto con l’azienda agricola;
-copia dell’attestato di partecipazione al corso di formazione sanitaria;
-autocertificazione sull’idoneità igienico-sanitaria degli immobili e dei locali;
-certificato/dichiarazione sostitutiva di iscrizione nell’elenco regionale;
-copia dell’autorizzazione del proprietario se gli immobili non sono di proprietà del gestore dell'agriturismo;

Ogni regione ha poi caratteristiche diverse. Riguardo la regione Molise, ad esempio:

Gli alloggi agrituristici devono essere dotati di almeno un servizio igienico-sanitario ogni 4 persone, mentre per gli spazi aperti i servizi igienico-sanitario devono esserci ogni sei persone, e il servizio di lavanderia ogni 10.

Gli alloggi non possono superare i 25 posti letto, per il campeggio, possono essere previste 12 piazzole per un massimo di 30 ospiti.
Possono essere somministrati massimo 72 pasti giornalieri.

Piscine e attività sportive sono classificate come private a uso collettivo e riservate ai soli ospiti.

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu