Agriturismo Agriturismi Normative e Itinerari di Viaggio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Agriturismi Piemonte

Piemonte: Torino


Torino si presenta con un'architettura maestosa, elegante e retrò. Ospita ogni anno iniziative culturali internazionali come il Salone del Libro e il Salone del Gusto. Torino è attraversata dal fiume Po ed è definita "la città del diavolo
".

Simbolo della città è la Mole Antonelliana
, che ospita oggi il museo del cinema. Doveva essere la sede del tempio israelitico, ma fu ultimata solo nel 1889 dopo dibattiti e polemiche. E' stato inserito un ascensore panoramico che permette di salire fino alla guglia, che si trova ad un altezza di 163,35 metri.

Piazza Castello
è il vero e proprio fulcro di Torino ed è circondata da portici. Al centro sorge Palazzo Madama e dalla piazza partono le quattro grandi strade di Torino: Via Roma, Via Pietro Micca, Via Po e Via Garibaldi.
Sulla piazza si affacciano anche importanti palazzi civili
di Torino, come il Teatro Regio, il Palazzo della Giunta Regionale, il Palazzo del Governo, l' Armeria e la Biblioteca Reale. Intorno al castello sorgono tre monumenti: l'Alfiere dell'Esercito sardo di Vincenzo Vela, i Cavalieri d'Italia di Pietro Canonica e Emanuele Filiberto duca d'Aosta disegnato da Eugenio Baroni.

Palazzo Madama ospita il Museo di Arte Antica
, le cui collezioni sono organizzate in due percorsi su 4 piani: la storia degli ambienti e i capolavori contenuti in essi.
Nell'interrato si trova il Lapidario Medievale
, con sculture in pietra e oreficerie, al piano terra sono situate le opere d'arte che vanno dal medioevo al Rinascimento, nella Torre Tesori c'è il bellissimo Ritratto d'uomo di Antonello da Messina. E poi ancora capolavori del Seicento e del Settecento, quadrerie, mobili, ornamenti.

Dedicato a San Giovanni Battista è il Duomo
, unico edificio rinascimentale della città, costruito per volere del cardinale Domenico della Rovere, sul progetto dell'architetto toscano Meo del Caprina. Per costruirlo furono abbattute tre chiese medievali e nel tempo è stata aggiunta la Cappella della Sacra Sindone.

Sulle sponde del Po è possibile ammirare anche il Castello del Valentino
, risalente al 1200, aquistato da Emanuele Filiberto di Savoia e ristrutturato sullo stile dei Castelli della Loira. L'edificio ha una forma a ferro di cavallo con quattro torri ed una corte con un pavimento in marmo. Il castello è circondato da un parco che è stato in passato sede di mostre floreali, arricchite da piccole cascate, fontane e rivoli d'acqua.

Merita una visita anche il Museo delle Antichità Egizie
, per importanza secondo solo a Il Cairo, e ospitato in un Palazzo del XVII secolo, sede dell'Accademia delle Scienze. Tra i reperti più conosciuti qui conservati ci sono il Papiro di Torino (o Canone Reale), documento che aiuta a capire la sequenza dei sovrani che si sono succeduti sui troni d'Egitto, il Papiro delle Miniere d'Oro, che contiene la mappa di un sito minerario della Nubia, la tomba intatta di Kha e Merit, ossia del capo architetto che supervisionò i lavori della tomba del re Amenhotep III, e di sua moglie, Merit, le statue delle dee Iside e Sekhmet e quella di Ramesse II, il tempietto di Ellesija, donato dall'Egitto all'Italia per l'impegno nella salvaguardia dei siti archeologici minacciati dalla costruzione della diga di Assuan.

ITINERARIO CON FOTO INVIATO DA PIETRO DI TORINO




 
Torna ai contenuti | Torna al menu