Agriturismi Molise - Agriturismo Agriturismi Normative e Itinerari di Viaggio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Molise: Isernia


Isernia ha origini molto antiche, testimoniate dal rinvenimento di reperti archeologici risalenti all’età paleolitica.

Nel Museo di Santa Maria delle Monache
sono conservati innumerevoli reperti archeologici, mentre nel Museo la Biblioteca Civica Michele Romano sono custoditi libri antichi provenienti dalle congregazioni religiose e da molti manoscritti dell’archivio storico comunale.
La Cattedrale di San Pietro
e l’Eremo dei santi Cosma e Damiano sorgono su un antichissimo tempio pagano. Chiese importanti sono anche la Chiesa di San Francesco (costruita nel 1222 per volere di Francesco di Assisi quando passò per Isernia), di San Giuseppe, di San Pietro Celestino e dell’Immacolata Concezione.

Da vedere c'è anche la Fontana Fraterna
, realizzata in onore di Papa Celestino V nel Trecento; l’Acquedotto romano, tutt’oggi funzionante; l’Anfiteatro romano.

Ad Isernia è possibile ammirare numerosi monumenti e bellezze naturali, che la rendono un luogo affascinante e assolutamente da non perdere.
Il Palazzo San Francesco
è un monumentale edificio in stile gotico e ospita il Municipio, mentre il Museo Santa Maria delle Monache conserva reperti preistorici di origine paleolitica. Di interesse storico è l’area archeologica di Pietrabbondante, dove si trovano i resti di un abitato dei Sanniti.

In provincia di Isernia
è possibile visitare il Museo archeologico di Venafro, il Museo della zampogna, il Museo delle arti e tradizioni popolari, il Museo delle campane.
Tra le chiese da vedere, ricordiamo le 14 chiese di Agnone, il Santuario della Madonna Addolorata di Castelpetroso, composto da sette cappelle che rappresentano i sette dolori della Madonna, l’Eremo dei Santi Medici Cosma e Damiano, l’abbazia altomedievale di San Vincenzo al Volturno.

ITINERARIO CON FOTO INVIATO DA STEFANO DI ISERNIA





 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu