Agriturismo Agriturismi Normative e Itinerari di Viaggio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Agriturismi Lombardia

Lombardia: Brescia


Brescia ha una lunga storia testimoniata da resti romani, palazzi medievali, chiese gotiche e opere rinascimentali.

Tra i principali monumenti di Brescia vanno ricordati quelli risalenti all'epoca romana
: il Foro Romano, situato lungo l'attuale Via Musei, il tempio capitolino costruito da Vespasiano e i resti del Teatro romano.

Il Castello di Brescia
, definito anche Falcone d’Italia, risale all’epoca tra il XII e XIII secolo e serviva per la difesa della città.
Partendo da via dei Musei, dopo aver percorso strade tortuose, si arriva sulla cima del colle Cidneo. Il Castello è formato da una base rettangolare e nel tempo è stato arricchito dal possente Mastio e da torri, bastioni e magazzini.

Piazza Paolo VI
è di origine medievale e ospita il Duomo nuovo, la Rotonda, o Duomo vecchio, e il Palazzo del Broletto.

Il duomo nuovo
è la maestosa cattedrale di Brescia e sorge sul luogo di una cattedrale preesistente, S. Pietro de Dom. La cupola, costruita su progetto di Luigi Cagnola, misura 8m ed è la terza per grandezza dopo S.Pietro a Roma e S.Maria del Fiore a Firenze. La pianta del duomo nuovo è a croce greca, con grandi colonne e pilastri.

Il duomo vecchio
è definito anche “La Rotonda” perché si presenta con un corpo a pianta circolare. Nasce sulle rovine della basilica paleocristiana di S. Maria Maggiore e contiene mosaici dell’antica basilica paleocristiana. Conserva anche un grandioso organo realizzato dall’Antegnati nel 1536.

Il Palazzo del Broletto
è il più antico palazzo pubblico della città, sede delle magistrature civiche nell’età dei Comuni e residenza delle autorità venete. Attualmente l’edificio è sede di uffici istituzionali: Prefettura, Polizia, Amministrazione Provinciale e uffici comunali.

Tra le piazze più belle va ricordata Piazza della Loggia
con l’omonimo Palazzo, sede del municipio. La maestosa Torre dell’Orologio presenta un orologio con quadrante con tutte le 24 ore.

C'è poi piazza della Vittoria
, sede del palazzo delle Poste e di un alto Torrione ed è caratterizzata dalla bicromia delle superfici marmoree.

Piazza del Foro
, invece, in epoca romana era il centro religioso e civile di Brescia ed oggi costituisce il maggior complesso archeologico romano della Lombardia.

Di interesse per il turismo religioso è la chiesa dei santi Faustino e Giovita
, patroni della città. Distrutto da un incendio, è stato ricostruito due volte: nell’800 a cura del vescovo Afridio e nel XII secolo ad opera dei Benedettini. Nell’interno della chiesa si possono ammirare il martirio dei santi Faustino e Giovita e l’Apparizione dei Santi Patroni.

La chiesa di San Giuseppe
, santo protettore degli artigiani e dei lavoratori del legno, ha la caratteristica di contare il maggior numero di altari e di conservare, sotto il pavimento, la salma di Gasparo Bortolotti detto Gasparo da Salò ritenuto l’inventore del violino.

Santa Giulia
è un complesso monastico che ospita il museo. Il complesso comprende la basilica di San Salvatore, il Coro delle Monache, l’oratorio di Santa Maria in Solario, la chiesa di Santa Giulia. Il Museo della città, unico per concezione espositiva e per sede, consente un viaggio attraverso la storia, l’arte e la spiritualità di Brescia, dall’età preistorica ad oggi.

Tra gli altri musei, ricordiamo il Museo del Risorgimento
, che riunisce documenti ed oggetti del periodo che va dal 1789 (Rivoluzione francese) al 1870 (presa di Roma), e il Museo delle Armi “Luigi Marzoli”, in cui si trova esposta una interessante raccolta di armi: armi bianche, da fuoco, da parata e armature divise per epoca e per tipologia.


ITINERARIO CON FOTO INVIATO DA RICCARDO DI BRESCIA


 
Torna ai contenuti | Torna al menu