Agriturismi Friuli Venezia Giulia - Agriturismo Agriturismi Normative e Itinerari di Viaggio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Friuli Venezia Giulia: Trieste


Trieste offre al viaggiatore numerosi luoghi da vedere e visitare.

Piazza Unità d’Italia
si trova nel cuore della città, ai piedi del colle di San Giusto, tra il Borgo Teresiano e Borgo Giuseppino.
La piazza si affaccia sul Golfo di Trieste
ed è la più grande piazza (12.280 m²) d'Europa che si affaccia sul mare.
Dalla piazza è possibile visitare il municipio di Trieste, il palazzo della Giunta regionale e la prefettura.

Il Colle di San Giusto
è il centro storico di Trieste e ospita una grande basilica civile romana.

Il Borgo Teresiano
è un quartiere di Trieste costruito attorno alla metà del XVIII secolo ed è costituito da palazzi in stile neoclassico, dal Canal Grande, dal teatro Verdi, da San Nicolò, da S. Spiridione, dalla Piazza Ponterosso e dal teatro romano.
Con il suo asse viario a trama ortogonale, è uno dei primi esempi di piani regolatori cittadini moderni.

Da visitare ci sono ben cinque musei
: Revoltella, Civico Museo di Storia naturale, Sartorio, il Museo del Mare ed il Museo Ferroviario.

Il porto di Trieste
si suddivide in cinque aree: il porto vecchio, il porto nuovo, il terminal del legname, il terminal industriale, il terminal petroli. Il golfo è illuminato dal Faro della Vittoria, che funge anche da monumento commemorativo in onore dei caduti del mare durante la prima guerra mondiale.

Il Castello di Miramare
si trova a 8Km da Trieste e conserva all'interno l'arredo e le decorazioni originali dell'epoca. E' circondato da un Grande parco di 22 ettari, mentre all'interno è possibile visitare gli appartamenti di Massimiliano e della sua consorte Carlotta del Belgio, le stanze destinate agli ospiti, la sala didattica con la storia della costruzione del Castello e del Parco, l'appartamento abitato dal Duca Amedeo d'Aosta, la sala di ascolto della musica suonata da Carlotta, la serie dei quadri di Cesare dell'Acqua.
Da vedere, anche le Scuderie, le Antiche Serre e il Castelletto.

La Risiera di San Sabba
, oggi monumento nazionale, è stato uno dei campi di concentramento in Italia. Oggi la risiera è un vero e proprio museo.

La Foiba di Basovizza
si trova al confine con la Slovenia ed era in origine un pozzo minerario. Basovizza è stato teatro di tragici combattimenti tra le forze jugoslave, giunte a liberare la città di Trieste, e le unità tedesche in ritirata. I corpi senza vita dei militari venivano fatti scomparire in voragini preesistenti.
Il numero degli infoibati non è mai stato accertato: c'è chi parla di 250 individui e chi di numeri dieci volte maggiori.
Negli anni '50 furono iniziati gli scavi che non portarono alla luce alcuna salma.
La Foiba di Basovizza è stata dichiarata monumento nazionale nel 1992.

Costituita da un’apertura naturale, la Grotta Gigante
si apre con numerosi gradini e a 80 metri di profondità si apre la parte più imponente: la Grande Caverna.
Misura 98,5m di altezza, 167,6m di lunghezza e 76,3m di larghezza, con il punto più profondo a 101,1m.
La stalagmite più imponente è la Colonna Ruggero, alta ben 12m. Attraverso la sala dell’altare c'è l’imbocco di un ramo secondario della grotta che scende per ben 160m.
Attraversando un tunnel artificiale si giunge al Belvedere
, una terrazza interna alla grotta da cui potersi affacciare.

ITINERARIO CON FOTO INVIATO DA MARY DI TRIESTE





 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu