Agriturismi Basilicata - Agriturismo Agriturismi Normative e Itinerari di Viaggio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Basilicata: Matera


Matera e il suo paesaggio incantato lasciano i visitatori senza parole. La città è abitata sin dal paleolitico ed è conosciuta nel mondo come "la città dei Sassi".

I sassi costituiscono il centro storico della città: intreccio di vicoli, chiese e case antiche, rioni con tracce delle epoche e degli avvenimenti storici.
I Sassi di Matera sono stati accolti nel Patrimonio dell'Umanità dell'Unesco
con la definizione di paesaggio culturale.

Sul punto più alto della città, il colle della Civitas
, si trova la Cattedrale di Matera che offre una splendida veduta sul Sasso Barisano.
Risalente al XIII secolo, è sorta sui resti dell'antica Chiesa di Sant'Eustachio
. L'esterno si presenta con un rosone a 16 raggi e il campanile posteriore è in stile romanico pugliese; l'interno, invece, ha tre navate a croce latina con opere dell'arte barocca e il famoso presepe di pietra.
La Cattedrale è intitolata a Santa Maria della Bruna, la protettrice della città, per la quale ogni 2 luglio si celebra una grande festa.

Matera è ricca di riserve naturali, parchi e oasi protette, che accolgono rare specie faunistiche e floristiche, e reperti di grande valore storico e culturale.
Tra i parchi
ricordiamo il Parco della Murgia Materana, la Riserva Regionale San Giuliano e il Colle Timmari. Nell'altopiano murgico materanosi possono ammirare i resti di antichi villaggi neolitici.

La nascita delle Chiese rupestri risale all'Alto Medioevo e si presentano scavati nel tufo: cripte, eremi, basiliche e cenobi.
A chiese greco-ortodosse si affiancano chiese latine: Santa Lucia e Agata delle Malve, Santa Maria de Idris e Santa Barbara
sono alcune delle circa 150 chiese rupestri diffuse sul territorio materano.

Il particolare aspetto del suo paesaggio ha reso Matera il set cinematografico
prediletto da molti registi e scenografi. Pier Paolo Pasolini, tra i Sassi e le Gravine girò il "Vangelo secondo Matteo" (1964), Bruce Beresford il suo "King David" (1985) e Mel Gibson "La Passione di Cristo" (2004).

ITINERARIO CON FOTO INVIATO DA MARCO DI MATERA




 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu